CMake e versioni alternative delle librerie

A seconda dell’ambiente per il quale si sta sviluppando, ci troviamo a dover utilizzare nei nostri progetti alcune librerie in una versione alternativa rispetto a quella installata nel sistema. CMake permette di specificare nella sua “find_package()” la versione che vogliamo includere nel nostro progetto;  tuttavia qualora questa versione non sia installata nei path di default del sistema, la find_package non sa come fare per reperire la versione che gli abbiamo indicato. Per poter indicare percorsi alternativi quindi si possono indicare i vari PREFIX in questo modo: set (CMAKE_PREFIX_PATH /path/desiderato ) Così facendo la successiva find_package andrà a verificare la presenza di quanto richiesto anche in quel punto del filesystem....

/etc/hosts wildcards? Non servono

Molti sviluppatori web da sempre sognano la possibilità di mettere un bel “*.devel 127.0.0.1”  nel loro file /etc/hosts, me incluso. Tuttavia con DNSmasq questo desiderio si fa molto meno pressante, anzi direi che sparisce proprio, dato che lo stesso effetto si ottiene in questo modo: Installando DNSmasq (su linux è immediato, su OSX basta usare brew) Configurando il dnsmasq.conf  aggiungendo questa riga “address=/devel/127.0.0.1″ Creando il file /etc/resolver/devel  contente questa riga: “nameserver 127.0.0.1“ In questo modo non solo abbiamo il risultato voluto, ovvero che tutti i nomi che finiscono in .devel vengono risolti sulla macchina locale, abbiamo in più il vantaggio di mantenere inalterata la configurazione DNS del sistema (qualunque essa sia); cosa da non trascurare se per sviluppare si utilizza un portatile che vaga continuamente tra reti diverse. Per una spiegazione dettagliata di come fare, rimando a questa guida:...

Cosa sta scrivendo Time Machine?

Spesso capita di vedere Time Machine fare il backup di GB e GB, e apparentemente non ci sembra di aver caricato o modificato da un giorno all’altro così tanti dati; a volte questo è vero, ma come facciamo a saperlo? Ho trovato a questo proposito timedog che è in grado di analizzare i backup con diverse opzioni (come ad esempio il range temporale o la profondità di scansione delle directory) https://code.google.com/p/timedog Un esempio di quello che fa è il seguente: $ ~/Desktop/timedog -d 5 -l ==> Comparing TM backup 2009-01-15-080533 to 2009-01-15-070632     1.6KB->    2.9KB        /.Backup.log        0B->       0B        /.com.apple.TMCheckpoint      956B->     956B        /.exclusions.plist        0B->       0B        /Macintosh HD/.com.apple.timemachine.supported     1.1KB->    1.1KB        /Macintosh HD/private/var/db/.TimeMachine.Results.plist     1.1KB->    1.1KB    [1] /Macintosh HD/private/var/db/    12.0KB->   12.0KB        /Macintosh HD/Users/nfiedler/.DS_Store     6.5MB->    6.6MB   [26] /Macintosh HD/Users/nfiedler/Library/Application Support/        0B->     245B    [1] /Macintosh HD/Users/nfiedler/Library/Favorites/    40.3KB->   42.7KB   [29] /Macintosh HD/Users/nfiedler/Library/Preferences/     1.4MB->    1.4MB   [27] /Macintosh HD/Users/nfiedler/Library/Thunderbird/ ==> Total Backup: 111 changed files/directories,...